– Una Dieta Sana –

Per mangiare senza ingrassare!

Le diete Proteiche

Le diete proteiche o low carb sono regimi alimentari caratterizzati da un ridotto contenuto di carboidrati e da un elevato apporto di proteine e grassi. Il principio è molto semplice: poiché un eccessivo consumo di carboidrati causa la trasformazione degli zuccheri in acidi grassi, la dieta proteica sostituisce i carboidrati con le proteine per produrre “energia”. 

Sono diete non bilanciate, cioè non forniscono tutti i nutrienti di cui l’organismo ha bisogno e vanno quindi integrate con specifici prodotti a base di aminoacidi.

Cosa accade a livello biochimico nel nostro organismo ?

In una dieta bilanciata l’energia necessaria al nostro sostentamento fisico è fornita dagli zuccheri, cioè dai carboidrati. Le proteine, invece, servono principalmente a “costruire” tessuti e molecole (come ad esempio enzimi e anticorpi) fondamentali per permettere lo svolgimento di alcune funzioni nel nostro organismo. Mangiando quindi, solo proteine e grassi questi diventano la sola fonte di energia. Le proteine vengono trasformate in acidi grassi e successivamente in corpi chetonici (acidi grassi a 4 atomi di carbonio). 

Questa dieta ha molto successo per chi desidera tornare in forma. I morsi della fame spariscono, in quanto si stimola il senso di sazietà, si perde rapidamente peso ed è molto facile da seguire, non c’è bisogno di pesare gli alimenti e non è richiesto di contare le calorie come di solito è necessario fare durante le altre diete.

Tra le più famose, apprezzate ed efficaci diete proteiche vi sono la dieta Dukan, la dieta Tisanoreica e la dieta Chetogenica. 

Il principio della Dieta Chetogenica è quello di stimolare il nostro corpo a trasformare in energie le riserve di grasso.

La Dieta Chetogenica è una dieta iperproteica, ovvero ricca di proteine e povera di carboidrati. Consente una perdita di peso variabile e non uguale per ogni individuo, in quanto il risultato dipende anche dalla lunghezza del periodo durante il quale viene osservata. Poichè la dieta è quasi priva di carboidrati, induce nell’organismo gli stessi meccanismi del digiuno, stimolando, per produrre energia necessaria al nostro sostentamento che solitamente ricava dai carboidrati, la distruzione dei grassi.
Le categorie di alimenti permessi durante la dieta chetogenica sono:

  • Grassi: condimenti come l’olio di oliva,  l’olio di soia, l’olio di sesamo.
  • Proteine: uova; carne, cacciagione, bistecca, agnello, pollo, hamburger, tacchino, affettati quali prosciutto dolce private del grasso, bresaola, carne affumicata. Il pesce, i crostacei, salmone, tonno, aringhe, aragosta, gamberi, acciughe.
  • Verdura verde.
  • Acqua: almeno 2 litri al giorno, oppure, te o tisane non zuccherate.
  • Frutta secca
  • Spezie, erbe aromatiche, limone, sale, pepe

Naturalmente è fondamentale l’introduzione di integratori alimentari specifici per sopperire alle carenze alimentari che vengono a crearsi nel periodo di Dieta Chetogenica. Vietato mangiare pane pasta e cereali di ogni tipo, largo alle proteine, ma attenzione: l’organismo umano non è fatto per funzionare così per lungo tempo. Le proteine se assunte in grandi quantità vengono smaltite con  fatica da fegato e reni e i corpi chetonici (dai quali deriva il nome della Dieta) che si producono sono tossici. La dieta Chetogenica è quindi sconsigliata in caso di problemi renali, epatici e in gravidanza. E’ quindi necessario e importantissimo rivolgersi ad uno specialista se si intende intraprendere questo percorso. 

La Dieta Dukan è una dieta iperproteica, che contempla ben 100 alimenti “autorizzati” e assumibili senza limite.

Secondo Dukan, il segreto del perdere peso, regolare l’alimentazione e soprattutto non riprendere i chili di troppo, sta nell’assumere le proteine e crusca d’avena. La Dieta Dukan è una dieta semplice che, oltre a ridurre la pancia e a far ritrovare una forma perfetta, garantisce il non doversi privare di cibo e non dover più essere ossessionati dalla bilancia. 

Questa dieta si struttura in 4 fasi totali:

  • La prima di attacco, per una perdita di peso rapida e motivante, detta anche PP (Proteine Pure).
  • L’altra di mantenimento o crociera, per raggiungere il Giusto Peso progressivamente. Qui abbiamo l’alternanza tra PP (proteine pure) e PV (proteine e verdure). 
  • La terza il consolidamento, per rieducare il corpo ed evitare l’effetto yo-yo.  In questo step si integrano alla dieta nuovi alimenti (legumi, farinacei e frutta). 
  • L’ultima la stabilizzazione,  libertà alimentare e 3 semplici regole da seguire. Si ritorna alla libertà alimentare ed al libero arbitrio, ma sempre osservando le regole basilari che durante il percorso alimentare dovremmo aver imparato.

La Dieta Tisanoreica, o dieta della Chetosi Verde, è ideale per perdere i chili in più. Ideata da Gianluca Mech si basa su tre semplici regole: uso di decottopirici, ingredienti ad hoc, da integrare agli alimenti quotidiani.

I protocolli Tisanoreica sono comprensivi di tre fasi che sono fondamentali per ottenere il risultato:

  1. Fase intensiva,  il riposo del pancreas, è il cuore della dieta Tisanoreica. Durante questa fase si ottiene una perdita di grasso sottocutaneo e centimetri, dunque modellamento delle forme e aumento della massa magra.
  2. Fase di stabilizzazione, il risveglio del pancreas. Durante questa fase si continua a perdere peso ma lo scopo è quello di risvegliare gradualmente il pancreas reintroducendo 60 gr. al giorno carboidrati a basso contenuto glicemico.
  3. Fase di mantenimento, mantenimento dell’obbiettivo raggiunto nel tempo. E’ la fase più importante, infatti, non dovrebbe avere un tempo limitato ma un fine preciso: stabilizzare definitivamente il peso raggiunto. Per questo motivo è importante seguire le indicazioni post-dieta Tisanoreica che vengono subito prescritte, in quanto, indispensabili per concludere con successo il percorso di dimagrimento. Alla fine si riscontrerà un netto miglioramento del quadro clinico non solo da un punto di vista metabolico (regolazione degli ormoni responsabili del senso d’appetito) e della salute in generale ma anche delle abitudini alimentari con relativo aumento di autostima, energia e voglia di prendersi cura di sé.