MASTOPESSI

La soluzione per sollevare, rassodare e ringiovanire il seno cadente 

La mastopessi è un intervento che serve a risollevare il seno cadente e rilassato. L’intervento di mastopessi consiste nella rimozione di parte della cute intono all’areola e nella parte di mammella al di sotto di essa, l’areola viene spostata più in alto e i tessuti profondi (grasso e ghiandola) vengono modellati in modo da conferire una forma ottimale e armoniosa alla mammella. In alcuni casi, dove il paziente voglia aumentare un po’ il volume della mammella, il chirurgo provvede a posizionare una protesi mammaria al di sotto della mammella stessa o sotto il muscolo pettorale.

 

Spesso si interviene sui seni che hanno allattato o di pazienti che hanno perso molto peso, ma un seno può essere cadente e svuotato o diventarlo nel tempo, anche senza motivo specifico evidente.

Prima dell’intervento il Chirurgo Plastico effettua precise misurazioni ed esegue un accurato disegno sulla cute delle mammelle. L’intervento di mastopessi dura circa 2-3 ore in anestesia generale presso la sala operatotia del Centro Pegaso in presenza di un anestesista.

 

Le cicatrici che residuano da questo intervento di chirurgia estetica sono posizionate generalemnte intorno all’areola (tecnica round-block), con l’aggiunta di una verticale che dall’areola scende fino al solco. Nei casi estremi, vi è l’aggiunta di una ulteriore cicatrice lungo il solco , similmente ad una mastoplastica riduttiva. Il medico specialista in Chirurgia Plastica Seno Grosseto della Clinica Pegaso cerca sempre comunque di limitare al minimo le cicatrici e di utilizzare materiali e metodi che le rendano della migliore qualità estetica possibile.

Possibili Complicanze

Esistono, come per ogni intervento chirurgico delle complicanze legate all’anestesia. Le complicanze legate all’intervento possono essere: sanguinamento con raccolta, che se è abbondante deve essere drenata, infezioni, perdita di sensibilità del capezzolo, anche se tendenzialmente questa è temporanea. Ma in alcuni casi si è verificato, in base alla situazione, può essere molto duratura o addirittura permanente. La perdita parziale o totale di un capezzolo è estremamente rara, qualora dovesse accadere, può essere eseguito in un tempo successivo un intervento ricostruttivo Asimmetrie. Occasionalmente può essere necessaria una revisione delle cicatrici per ottenere un risultato estetico ottimale. Queste revisioni possono essere eseguite in anestesia locale con un piccolo intervento di chirurgia plastica.

cliccaquiperdettagli-primaedopo

CONTATTACI