AREA ELETTROMEDICALE

Terapie Strumentali e Manuali

Nell’Area Elettromedicale del Centro Pegaso  saranno a disposizione dei pazienti tutti gli strumenti di elettrostimolazione nervosa transcutanea, per cui il flusso di onde elettriche, trasmesse attraverso la cute, andranno a creare una stimolazione a microimpulsi per un effetto analgesico. Generalmente indicato per il trattamento del dolore acuto e cronico.

I Trattamenti:
  • Tecar terapia
  • Laserterapia
  • Ionoterapia
  • Ultrasuoniterapia
  • Elettroterapia
    – Tens
    – Correnti Diadinamiche
  • Onde d’Urto

Tecar Terapia

Questa nuovissima forma di terapia fisica-strumentale fonda le sue proprietà curative sull’applicazione di correnti elettriche alternate ad alta frequenza. Il passaggio della corrente elettrica attraverso i tessuti umani, genera la vasodilatazione, l’effetto antalgico, l’effetto termico e quello chimico; tali effetti sono utilizzati in campo fisioterapico per il recupero riabilitativo neoromotorio. Il risultato dell’applicazione è un riscaldamento omogeneo sia superficiale che profondo, che causa una profonda e diffusa vascolarizzazione. Il trattamento è estremamente selettivo in quanto solo la porzione del corpo che chiude il ‘circuito elettrico’ viene interessata dal campo elettromagnetico alternato generato.

 

La Tecar Terapia è un metodo di cura semplice e non invasivo efficacemente impiegata in questi campi:

Prevenzione: aiuta a ridurre e prevenire l’incidenza di traumi e microtraumi per chi pratica attività sportive con allenamenti intensivi.

 

– Riabilitazione: i tempi di recupero dell’organismo dopo un infortunio vengono ridotti ed i risultati sono immediati e stabili, perchè basati sulla stimolazione ed il rafforzamento delle intrinseche capacità riparative dei tessuti.

 

Viene impiegata nelle terapie riabilitative per il recupero di:

Distorsioni – Lesioni Tendinee – Tendiniti e Borsiti – Esiti di Traumi Ossei e Legamentosi – Distrazioni Osteoarticolari acute e recidivanti – Artralgie Croniche di varia eziologia.

Laserterapia

In Fisioterapia la Laserterapia utilizza gli effetti dell’energia generata da sorgenti di luce laser (Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation, amplificazione di luce attraverso l’emissione stimolata di radiazione). Il raggio laser entra nei tessuti e provoca una risposta biochimica sulla membrana cellulare e all’interno dei mitocondri. Fra gli effetti positivi, sono da segnalare la vasodilatazione (con conseguente aumento della temperatura della zona interessata, aumento del metabolismo, stimolazione neurovegetativa e modifica della pressione idrostatica intracapillare), l’aumento del drenaggio linfatico e l’attivazione del microcircolo. Ovviamente l’azione può anche essere negativa (si pensi per esempio al fatto che si tende a proteggere sempre gli occhi durante la terapia per evitare danni alla retina e che molti laser sono utilizzati in chirurgia!). Non a caso la migliore strumentazione presente sul mercato ha tutte le protezioni opportune per evitare gli effetti collaterali di un uso eccessivo o improprio del laser.

Ionoterapia

 

Dispositivo in grado di creare una ionizzazione dell’aria, rompendo la rigidità dielettrica della stessa nello spazio circostante, attraverso l’impiego di un emettitore. Avvicinando questo puntale all’epidermide si av­verte fuoriuscire da esso un debole vento ionico che, avendo una potente azione germicida, uccide gli eventuali batteri – funghi – microbi o germi presenti, cosi come precisano i dermatologi elencando anche una lunga serie di affezioni della pelle che si possono curare con questa terapia.

Ultrasuonoterapia

L’ultrasuonoterapia è un trattamento del dolore comunemente adottato nella pratica fisioterapica e basato sull’uso degli ultrasuoni. Gli ultrasuoni sono onde acustiche che l’orecchio umano non è in grado di percepire. Sono generati artificialmente per azione della corrente elettrica su un cristallo di quarzo. Gli ultrasuoni penetrano sotto la pelle e producono un micromassaggio ed un effetto termico (calore), che hanno grandi benefici sui tessuti, sia quelli superficiali, sia quelli profondi. La terapia ad ultrasuoni è eseguibile in due modi: mediante massaggio direttamente a contatto con la pelle della parte che deve essere trattata (utilizzando un apposito gel) o mediante immersione di essa in vasca d’acqua insieme al sistema che produce gli ultrasuoni. Le principali applicazioni riguardano le malattie dei muscoli, dei tendini e delle articolazioni, sui quali gli ultrasuoni hanno azione antinfiammatoria ed antalgica (contro il dolore). Gli ultrasuoni esercitano anche un’azione positiva sulle cicatrici e sulle terminazioni nervose.

 

La terapia è molto utile in caso di:

 

  • Malattie Reumatiche
    Malattie che interessano soprattutto le articolazioni; provocano dolori, che si manifestano particolarmente con i movimenti e al mattino, e febbre
  • Malattia di Dupuytren
    Flessione progressiva di una o più dita della mano, conseguente a retrazione dell’aponeurosi palmare, vale a dire lo strato di tessuto fibroso situato sotto la pelle del palmo della mano
  • Epicondilite
    Dolore al gomito dovuto a traumi ripetuti oppure a sforzi eccessivi
  • Periartrite scapolo-omerale
    forte dolore e limitazione dei movimenti della spalla
  • Nevralgia
    dolore continuo, a tratti bruciante, violento, causato dal danneggiamento di un nervo in qualsiasi parte del corpo
  • Artrosi
    malattia degenerativa delle cartilagini che rivestono le ossa
  • Edema
    rigonfiamento dovuto ad infiltrazione di siero sanguigno nei tessuti
  • Trattamento rughe superficiali
    il trattamento è utilizzato per stendere-levigare le rughe, rughe di espressione
  • Trattamento Acne
    brufoli sul viso e foruncoli sul corpo.

Oltre ad un effetto anti infiammatorio l’ultrasuono attiva i fibroplasti che hanno un ruolo importante nel processo di rigenerazione post infiammatoria. Il collagene e le fibre elastiche prodotte dopo il trattamento ad ultrasuoni incrementano l’elasticità dei tessuti riducendo la possibile formazione di cicatrici post acne.

Elettroterapia

L’elettroterapia usa gli effetti biologici ottenuti dall’energia elettrica a scopo terapeutico e consiste in correnti elettriche che vengono fatte passare attraverso la parte del corpo interessata avendo avuto cura di sceglierle con determinate caratteristiche idonee agli scopi da raggiungere. Si può utilizzare corrente continua potendo in tal caso associare le proprietà di determinati farmaci che possono essere veicolati, attraverso la corrente stessa, nella zona da trattare (ionoforesi) oppure corrente variabile (correnti eccitomotorie), sia con effetto antalgico (correnti diadinamiche e TENS) che con effetto termico. L’Elettroterapia è utilizzata al fine di stimolare il muscolo denervato, per ridurre l’ipotrofia dovuta al non uso del muscolo normoinnervato, mantenere il trofismo muscolare nel muscolo denervato o parzialmente innervato, per potenziare il muscolo innervato. Lo stimolo del muscolo tramite l’elettroterapia a correnti eccitomotorie si rivela efficace se la corrente è sufficientemente intensa, se la variazione di intensità è rapida e se l’azione avviene per un certo tempo secondo rapporti ben definiti.

Le principali applicazioni dell’Elettroterapia sono: 

  • Tens
    (Transcutaneous Electrical Nerve Stimulation ossia Elettrostimolazione nervosa transcutanea)
    La terapia TENS si basa sull’applicazione, per mezzo di elettrodi, di correnti appropriate i cui microimpulsi eccitano solo le fibre nervose della sensibilità tattile situate sotto la pelle. Praticamente gli elettrodi vengono posti a livello della zona dolorante e coprono la maggior estensione possibile di pelle al di sopra della zona interessata.La TENS ha un effetto antalgico attraverso la stimolazione selettiva dei nervi periferici da parte di impulsi elettrici, è indicata nei dolori radicolari (rachialgie, sciatalgie e cruralgie), nelle nevralgie post-erpetiche, nell’artrite reumatoide, nell’artralgie e mialgie localizzate.

La terapia TENS è controindicata per i pazienti portatori di pace-maker, nella gravidanza, per la stimolazione peri-cardiaca e qualsiasi allergia accertata alla corrente.

  • Correnti Dinamiche
    Le Correnti Diadinamiche consistono in onde con impulsi unidirezionali e sempre positivi,sono state scoperte nel 1929 da Pierre Bernard e le diverse combinazioni di impulsi danno origine a diverse correnti:

– Corrente monofase
– Corrente bifase
– Corrente a corto periodo
– Corrente a lungo periodo
– Corrente sincopata

 

Gli effetti terapeutici delle correnti diadinamiche sono di tipo analgesico, trofico ed eccitomotorio.

 

La terapia con correnti diadinamiche viene fatta tramite due elettrodi con grandezze in base all’area da trattare, in cui viene posizionato l’elettrodo attivo (in corrispondenza del maggior dolore) mentre l’altro elettrodo viene messo nelle vicinanze. Le correnti diadinamiche sono regolate in base alle sensazioni del paziente che segnala la soglia di percezione dello stimolo e della soglia del dolore. Le correnti diadinamiche sono indicate nelle tendiniti (gomito, polso, spalle, ginocchio e caviglia), nei postumi dolorosi di traumi articolari, nelle artropatie acute e croniche e nelle algie muscolari.

Sono controindicate nei pazienti portatori di pace-maker, in gravidanza, per la stimolazione peri-cardiaca e per qualsiasi reazione allergica accertata alla corrente.

Le Onde d’Urto

Le Onde d’Urto rappresentano una delle più recenti ed efficaci terapie non invasive per il trattamento di alcune patologie dell’apparato muscolo scheletrico. Le indicazioni cliniche in Ortopedia sono rappresentate da:

  • Tendinopatie degenerative e/o calcifiche della spalla
  • Epicondilite ed epitrocleite (gomito del tennista)
  • Spina calcaneare e fascite plantare
  • Tendinite inserzionale dell’achille
  • Trattamento Trigger Point
  • Tendinite della zampa d’oca
  • Borsite trocanterica
  • Pseudoartrosi o ritardi di consolidazione
    (ossa carpali e della mano, radio ed ulna, tibia, ossa tarsali e della mano).

Al Centro Pegaso si effettuano Terapie Riabilitative all’avanguardia come Onde d’Urto, Tens e Ionoterapia. Prenota ora la visita di Fisioterapia Grosseto.

CONTATTACI